Scritti di Corsa – 24Ore

Ci scrive Lara Magoni, appassionata e competente madrina delle premiazioni:

Presidente Corna…
Grazie per il prezioso invito che mi ha dato la possibilità di conoscere una splendida realtà fatta di magnifici volontari che hanno reso possibile una manifestazione di altissimo profilo sportivo…
Complimenti di cuore a tutti…
Lo Sport Bergamasco vi ringrazia.
Lara Magoni
Consigliere Regionale Lombardia

Delegata CONI Provincia di Bergamo

 

24 Ore e non sentirle (se, te piacerebbe)…

Tutto inizia presto il sabato mattina. Katia ancora a letto e io che faccio colazione da solo per raggiungere il prima possibile il cortile della scuola di Ciserano per portare a termine il lavoro che altri hanno iniziato molto tempo prima.
Si arriva e pronti via, tante piccole trottole che girano vorticosamente per il parco ed il paese: una transenna, una bandierina, monta di qua, sposta di la e tutto pian piano va a comporre il grande puzzle. Il più è fatto. Ora si spera che vada tutto bene… Si parte!!!
L’adrenalina per quello che stiamo facendo è talmente alta che non ti fa sentire la fatica, nemmeno dopo quando parecchie ore di lavoro arriva il tuo turno di correre. E lo fai con piacere, senza ansia da prestazione, scherzando con quei pochi amici che sono restati li a mangiar freddo, ma con un occhio sempre attento a che non ci siano problemi da qualche parte.
Senza accorgertene arriva mattina e vuoi concederti un po’ di riposo, ma non riesci… Si torna quindi sul campo di battaglia. Ormai però tutto scorre da solo: gli automatismi si sono rodati e pian piano ci si avvicina la fine, quando i ragazzi del SOS, facendo un gran baccano, tagliano tutti assieme il traguardo decretando la fine della nostra manifestazione.
E’ ora di godersi il succ… No, aspetta: è ora di iniziare a sistemare tutto!!! Pronti via: una bandierina, una transenna e il grande puzzle sparisce. e assieme a lui sparisce anche l’adrenalina che lascia il posto alla fatica, ma soprattutto alla soddisfazione di aver contribuito a questo nostro piccolo capolavoro… Alla NOSTRA 24 ore.

Omar Grazioli
Atletica Ciserano

 

Una famiglia sola non basta

Sapete che da anni affianco il SOS alla 24 ore. E non posso non che dirvi il più profondo grazie per quello che fate.
Quest’anno, più ancora degli altri anni, ho capito che non è solo un evento podistico. Ho visto altre associazioni che supportano portatori di handicap di altri paesi, e mi ha mi sono reso conto di quanto questo avvenimento vada ben oltre la sfera sportiva.
Indubbiamente è, per molti, un evento sportivo (sicuramente per Gregorio Zucchinali che l’ho visto impegnatissimo nelle chiamate relative ai tempi della sua squadra con un viso concentrato come se fossimo alle olimpiadi, o Giuseppe Russo che questa corsa l’ha preparata da mesi, ma qualche settimana fa faceva il piangina con i suoi “ga la fo mia, ga la fo mia” per poi sparare un 15 km/h di tutto rispetto come se fosse la corsa della vita), ma per altri un momento di comunità totale. Non so se lo sapete ma sono anni che al SOS viene un signore da Roma solo ed esclusivamente per partecipare alla 24h (io stesso tornai da Londra nel 2014 – atterrato alle 11 del sabato e ripartito la domenica alle 18-). Questo per dire che avete in mano un avvenimento attorno al quale si programma, seppur per poche ore, la propria vita.
Potrei farvi altri esempi, ma ve ne lascio uno. Come sapete Il motto del SOS è “per un disabile una famiglia sola non basta”. Ecco, ieri Andrea Ferrari, poco prima delle premiazioni, mi ha detto che oggi sarebbe uscito a correre. Per preparare la 24 ore. Del 2018. Beh, in quei due giorni del primo weekend di maggio voi siete l’altra di famiglia per lui e per gli altri del SOS.
Ancora grazie.
Jari Mazzoleni
Atletica Ciserano

 

Commenti in libertà alla trentaseiesima edizione:

Grazie x il vostro lavoro alla prossima. Vittorio.

Complimenti!!! Armando.

Bravi ragazzi! Complimenti! Una gara che resta sempre nei miei pensieri anche quando non posso esserci! Sicuramente un trionfo! Spero di tornare l’anno prossimo! Sandro.

Complimenti al vostro Gruppo per la buona riuscita di questa grandissima manifestazione come sempre impeccabile. Bravissimi. Stefano.

Siamo noi a ringraziare tutto il vostro gruppo per l’impegno che avete messo per rendere possibile una due giorni di sport festa e allegria con una impeccabile organizzazione! Lidia.

Complimenti a tutti voi come sempre bravissimi ci vediamo l’anno prossimo. Angelo.

Bravissimi, in tutti questi anni avete reso la 24 ore ciseranese un appuntamento importante nel mondo dell’atletica! Angela.

Complimenti a tutti per l’organizzazione!! Ottima!! Bravissimi!!! Corrado.

Grazie mille al presidente Franco e a tutto il gruppo per l’ottima organizzazione e soprattutto per la sensibilità che avete sempre per la nostra associazione SOS. Giancarlo.

Complimenti a tutti per la perfetta organizzazione!! Luca.

Complimenti a tutti. Cinzia.

Grande Presidente!!! Marco.

Grandi ragazzi…… come al solita bella corsa. Emanuela.

Grandi Tutti! GRAZIE per l’esempio! Emanuele.

 

La polisportiva Di.Po partecipa alla trentacinquesima 24Ore Ciseranese dove vincono tutti.

(Un’esperienza unica, amicizia, divertimento, tanta acqua e un pizzico di competizione).

Quale forza misteriosa ti porta a puntare la sveglia alle tre di mattina, salire in auto quando fuori è buio e piove a dirotto? Guidare per venti chilometri, o poco più, con gli occhi che piangono per il riflesso dei fari sull’asfalto bagnato nonostante non ti piaccia guidare e di sera sei pure un po’ accecato… transitare per le zone periferiche in mezzo ad un’umanità variopinta e talvolta ambigua per giungere al palazzetto sportivo di Ciserano? salutare Mario il presidente, la Michela che hanno presidiato la tenda fortino della Polisportiva Di.Po. e degli amici del Runscell, fare colazione con una fetta di pizza ghiacciata portata e fatta dalla Elena accompagnata da due fette di salame nostrano portata da Lidio che sta dormendo nel retrotenda accompagnado il tutto con un bel bicchiere di Coca Cola ghiacciata? E poi dopo aver fatto il carico di carboidrati e caffeina, un bel rutto liberatorio, indossare il cappello da Gaucho, o come lo chiamano gli amici del cai “da stupido” ma stupido non è perché allontana l’acqua dalla testa tenendoti asciutto il capo, spillare il pettorale della propria squadra sull’antipioggia, battere il cinque a chi ha corso l’ora prima e mettersi in posizione ad aspettare il cambio? Fare la tua ora da criceto nel percorso, completamente chiuso al traffico, che si sviluppa per un chilometro circa tra asfalto e il terreno fangoso dove le squadre sono accampate con le proprie tende?
E’ LA 24ORE NON STOP DI CISERANO organizzata dagli amici dell’Atletica Ciserano, manifestazione alla quale siamo molto affezionati e partecipiamo ormai da parecchi anni con gli amici del Team Runscell.
Quest’anno è la trentacinquesima edizione e noi partecipiamo con ben quattro squadre di dodici elementi ciascuna, “I TOP”, “I TROP”, “LE TOPE”, “TEAM RUNSCELL”, di cui una completamente femminile che credo sia facile capire quale sia.
La risposta è semplice, quello che ci spinge a correre di notte, sotto l’acqua, in un orario assurdo decretato dal sorteggio fatto in sede la settimana prima, orari poi pazientemente sistemati dal presidente sulla base degli impegni famigliari ed esigenze di tutti, non è certo la competizione e neppure la sola passione per la corsa ma soprattutto l’affiatamento, l’amicizia, l’avventura, la voglia di grigliare e stare serenamenete in compagnia.
La trentacinquesima 24 ore di Ciserano è tutto questo! Sono le grigliate notturne fatte per gli atleti, gli amici e i sostenitori, la pasta cotta e scolata su pentolame ambiguamente pulito, le torte portate e condivise, il vino, la birra, la coca cola, le caraffe di caffe, il tanto fango, l’abbondante acqua caduta dal celo, le risate sfrenate, gli sbadigli, le grida, il sudore, le docce calde, e tanta tanta corsa.
Per la cronaca non so quale sono le posizione in classifica delle nostre quattro squadre, e poco m’importa, di certo, dal beeppare incessante di whatsapp e dalle centinaia di foto condivise, posso tranquillamente affermare che tutte hanno vinto un week end di gioia e serenità.
Alla domanda “perché corri di notte sotto la pioggia?” la risposta è immediata “perché mi fa star bene e mi diverte!”
Ciao Ciserano ci vediamo il prossimo anno per la trentaseiesima edizione.
Paolo B
Polisportiva Di.Po.

 

Marilena Mora ci invia questa mail:

Manifestazione bella e considerando la quantità di squadre partecipanti occorre definirla una gara podistica di buona importanza sia per l’aspetto sportivo che di aggregazione. Peccato il brutto tempo!! Nonostante la pioggia sono da ammirare i podisti che con costanza e determinazione continuano la loro gara. Bravissimi tutti!! Avrei un consiglio da dare ,un’ idea venuta parlando con un partecipante all’evento al quale ho prestato un badile per allontanare il fango formatosi tra l’uscita del campo della scuola e via Garibaldi. Per i prossimi eventi, In qualsiasi situazione meteorologica , creare un percorso dall’entrata all’uscita del campo della scuola rialzato con dei bancali ricoperti di erba sintetica. In caso di maltempo si potrebbe risolvere il problema del fango per evitare probabili scivolate degli atleti ed oltretutto si potrebbe salvaguardare il manto erboso esistente. Non vogliate prendere questo consiglio come una critica, non mi permetterei mai  considerando che so molto bene cosa significa organizzare un evento grande o piccolo che sia avendo attorno persone che non sanno far altro che giudicare ma non aiutare.
Grazie dell’attenzione…

Risposta: Ciao Marilena,
Grazie mille per il tuo messaggio! I consigli sono sempre ben accetti, sicuramente prenderemo in considerazione la tua proposta dato che quest’anno abbiamo avuto non pochi problemi da quel punto di vista.  I consigli sono sempre costruttivi.
Grazie a te!! A presto,
Gianfranco Corna

 

Ed ecco Fulvio a nome del Gruppo Podisti Ombriano, fresca novità di questa 35^ Edizione:

Ciao a tutti,
sono Fulvio un componente del Gruppo Podisti di Ombriano, quest’anno io ed Alessandro, casualmente,…una mattina sono passato da lui in ufficio x un saluto, e sai com’è….mi piacerebbe organizzare una gara spettacolare, per esempio una Milano Crema, nuova mai esistita, e lui….google vediamo quanti km sono…..si potrebbe fare così, coso’… cos’è questa 24ore di ciserano?!?! vediamo ma roba da macc. alura va bee hahaha.

Pubblicata sul nostro gruppo di Whatsapp, 20 richieste, fatte 2 squadre, spettacolare, Sabato 30 Aprile presenti con tutto l’occorrente o quasi, s’inizia l’avventura, ore 16.00 partiti….per terminare alla domenica 1 Maggio alle 16.00, nonostante il tempaccio, qualche scivolone ce la siamo cavata.
Se posso, un consiglio per la prossima in caso di maltempo, si potrebbe ovviare l’inconveniente fango nel parterre con una passerella in legno, o se avete altre soluzioni va tutto bene.
Comunque per noi è stato un successo,in tutti i sensi dall’allestimento dell’Hotel completo di ogni confort, alla gara vera e propria.

Tantissimi complimenti anche a noi tutti che abbiamo partecipato nonostante tutti gli inconvenienti, dolorini ecc. ed anche hai nostri fotografi che non ci hanno abbandonato,è stata una bella esperienza.
Alla prossima.